Curare gli alberi - agronomo Milano

Giardini terapeutici: armonia di forme, colori e profumi

12.11.2014 19:13

Ci sono numerosi lavori scientifici che dimostrano come l’esposizione delle camere d’ospedale su un’area verde influisca positivamente sul decorso della malattia dei pazienti. In questi casi l’ospedalizzazione è significativamente più breve con risparmio delle strutture sanitarie e aumento del benessere dei pazienti.

Per questo è importante che gli ospedali siano dotati di un’area verde fruibile per i diversi pazienti: persone in carrozzina e con le stampelle, disabili, convalescenti dopo interventi chirurgici e naturalmente i famigliari in visita. I colori, i profumi e le forme di fiori, frutti e foglie del regno vegetale contribuiscono certamente a stimolare la mente e il corpo di persone affette da diverse malattie. A questo si aggiunge anche come la percezione spaziale di ambienti particolarmente rassicuranti possa mettere a proprio agio e tranquillizzare alcuni tipi di pazienti effetti da malattie del sistema nervoso.

Gli effetti terapeutici di piante e fiori si possono così concentrare in spazi appositamente dedicati al recupero di alcune categorie di malati, senza togliere la fruibilità a tutta la cittadinanza desiderosa di godere di spazi dedicati al recupero delle energie.

 

I giardini terapeutici sono al centro dell’attenzione dei più importanti garden designer e stanno attirando grande interesse in tutta l’opinione pubblica.

I giardini terapeutici in tutte le stagioni devono mostrare vegetazione colorata e vigorosa senza creare spaesamento nei frequentatori. Quindi meglio puntare su spazi abbastanza raccolti con numerose panchine e punti sosta. L’ideale è creare più “salotti verdi” dove il susseguirsi delle stagioni sia sempre accompagnato da elementi vegetali vistosi così da offrire anche numerosi punti di riferimento per quei pazienti che faticano a memorizzare i percorsi e gli spazi. Quindi, in primavera i ciliegi da fiore, gli alberi da frutto e le acidofile quali azalee e rododendri possono caratterizzare gli ambienti. In estate le Lagerostremie ei glicini in affiancamento a piante orticole e erbe aromatiche riempiono l’ambiente di colori e aromi. L’autunno è l’ora delle chiome rosse e gialle puntando su diverse varietà di aceri e liquidambar che possono essere affiancati da melograni e corbezzoli. L’inverno è il tempo di diospiro (per la presenza dei coloratissimi frutti noti come cachi), cotogno giapponese (fioriture vistosissime rosse) e arbusti sempre verdi come alloro, agrifoglio, pyracantha e fotinia. La presenza di bacche e fioriture vistose è importante anche per l’obiettivo di attirare uccelli e insetti che ravvivano il giardino.

I salotti verdi possono essere ottenuti per mezzo di giochi di vasche e fioriere (componendo dei veri e propri compartimenti molto definiti) o anche gazebi di varia dimensione, magari ricoperti da piante rampicanti come la passiflora.

 I sentieri di collegamento tra un compartimento e l’altro saranno affiancati da piante tappezzanti capaci di evidenziare meglio il percorso. Anche in questo caso durante il percorso è bene che le tappezzanti varino gradualmente colore e forme delle foglie in modo da creare continui punti di riferimento nel visitatore.

A questo scopo l’erba pignola rossa e diverse varietà di ginepro nano possono soddisfare quest’obiettivo.

I giardini terapeutici si prestano benissimo a essere integrati con leggeri giochi d’acqua e a arredi diversificati per materiale, colore, dimensione e forma.

La manipolazione di terra e piante ha degli effetti terapeutici notevoli per tante disabilità. L’ideale in un giardino terapeutico è garantire uno spazio ombreggiato con un piano ampio ad una altezza corretta anche per chi si trova in carrozzina dove consentire attività vivaistica, magari proprio con le piantine che saranno messe a dimora nello stesso giardino.

Contatti

Andrea Bucci dottore agronomo a Milano, Monza, Pavia, Lodi, Bergamo e Brescia. Agronomo Milano.

bucci.agronomo@gmail.com

Via Boccaccio 2
Cesano Boscone (Milano)

Valutazione della stabilità degli alberi VTA, programmazione di potature, abbattimenti e sostituzioni di alberi di alto fusto. Progettazione, gestione e idee per la manutenzione di giardini, terrazzi, alberi e tutte le classi di verde pubblico e privato. A Milano e provincia...ma non solo!


Passione, serietà, concretezza.

Agronomo a Milano.
Agronomo a Monza.
Agronomo a Pavia.

Tel. (mobile): 389-0715019

mail: bucci.agronomo@gmail.com

Agronomo - Milano

Cerca nel sito

© 2012 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito gratisWebnode